Contattaci

GardaSolar s.r.l. a socio unico
Via Fortunato Zeni, 8
38068 Rovereto (TN), Italia

Let's get in touch.

Le acque azzurre del Lago di Como e una splendida villa storica, Villa D’Este, diventata per un weekend il punto di incontro per il futuro della mobilità elettrica: la prima edizione dell’evento Electric Yachting ha saputo coinvolgere professionisti e addetti ai lavori, immergendoci in una location prestigiosa, ma senza dimenticare il perché ci trovavamo lì: contribuire, con il lavoro di ciascuno, ad un turismo sempre più rispettoso dell’ambiente.

Un evento unico che ci ha permesso di entrare in contatto con i grandi cantieri italiani, sedendoci attorno ad un tavolo per scambiarci opinioni, convinzioni e preoccupazioni su quale sarà il domani della mobilità sostenibile e della nautica elettrica. Tanti i partecipanti, tra cui Luca Levrini, presidente della Fondazione Alessandro Volta, Francesco Braghin, dell’EIT Urban Mobility del Politecnico di Milano e Marco Casiraghi di Montecarlo Solar & Energy Challenge.


La sensazione era di non trovarci in competizione, ma di far parte di una stessa squadra. Una grande rete di professionisti al lavoro su qualcosa di importante: il futuro di tutti.

Come racconta il nostro CEO Alberto Pozzo:

La sensazione era di far parte di qualcosa di grande. Non eravamo competitor – il mercato è vasto, composto da nicchie molto specifiche e ogni azienda ha il suo metodo, la sua tecnologia, i suoi clienti target – ma eravamo professionisti che si guardavano negli occhi, capendosi al volo. È stato fondamentale, per noi, uscire dai confini del nostro cantiere, per poterci confrontare su quali sono le sfide, che accomunano le grandi realtà come le piccole: design, usabilità, velocità di navigazione e durata delle batterie. Lo sapevamo già, ma è stato emozionante toccare con mano l’affidabilità della nostra tecnologia, apprezzata anche dai grandi brand del settore e dai visitatori che hanno preso saldamente il timone della Dogado 1600 E. Ne sono certo: facendo fronte comune, collaborando insieme, possiamo portare la navigazione elettrica dove non è mai arrivata prima.

1600 Dogado E - barca elettrica
1600 Dogado E – la nostra luxury boat

Dogado 1600 E – la nostra firma

Pensata per la laguna di Venezia, Dogado 1600 E ha sfilato con orgoglio al fianco delle altre imbarcazioni, convincendo i numerosi visitatori che si sono messi alla guida di questo nostro omaggio alla grande tradizione navale veneta. Un Made in Italy puro al 100%, nel design, nei materiali, ma anche nella tecnologia: il motore elettrico è firmato GardaSolar. Ma il viaggio all’interno dell’Electric Yachting non era ancora finito: emozionante per noi l’omaggio al Tempio Voltiano, splendida costruzione-museo dedicata a uno dei pionieri dell’elettricità, Alessandro Volta. Siamo nani sulle spalle dei giganti, diceva Bernardo di Chartres, ma giganti possiamo diventarlo anche noi, mettendo competenza e passione al servizio del benessere collettivo.

 


Il confronto con Daniele Riva, erede del Cantiere Ernesto Riva, è stato l’ulteriore tassello che ha coinvolto ed emozionato tutti noi, permettendo di confrontarci con oltre 250 anni di storia del migliore Made in Italy e di ammirare l’ultima novità varata dal cantiere: “E-Next Villa d’Este”, splendido omaggio ai runabouts anni ’60, elegante e slanciato, frutto del design di Studio Frers.

Vogliamo ringraziare di cuore l’ideatore e gli organizzatori dell’evento: Marco Makaus, Isabella Brusco e Valentina Cagnola, che hanno accompagnato tutti noi in in questo incontro prestigioso. Felici di essere stati tra i pionieri di questo evento. Alla prossima edizione!

Per me, Ernesto Riva, GardaSolar e Ganz saranno sempre “soci fondatori” della manifestazione!
Marco Makaus, Project Manager di Villa d’Este Style

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *